Incontro con i Carabinieri per parlare di cyberbullismo

incontrocarabinieri2017-2E’ stata la tematica attualissima del bullismo e del cyberbullismo il fulcro dell’interessante incontro, realizzato nell’ambito del Progetto Legalità “Itinerari per una cittadinanza di genere… umano” coordinato dalla Prof.ssa Michaela Munafò, che si è svolto giovedì 20 aprile 2017, presso la sala Biblioteca dell’Istituto Comprensivo,  tra gli alunni delle classi prime della Scuola secondaria “Foscolo” e due rappresentanti della Compagnia dell’Arma dei Carabinieri di Barcellona Pozzo di Gotto. Dopo un saluto da parte del Dirigente Scolastico Prof.ssa Felicia Maria Oliveri, il Maresciallo Luogotenente Salvatore Pino  e il Tenente Annamaria Putortì,  comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno presentato dapprima un filmato illustrativo di tutte le attività svolte sul territorio dall’Arma per la salvaguardia della sicurezza dei cittadini e la tutela della legalità, seguito con molta attenzione dagli studenti, e successivamente hanno risposto con grande disponibilità e chiarezza alle numerose e pertinenti domande sia su problematiche generali o sul  percorso di formazione per diventare Carabinieri, sia a molti quesiti inerenti il grave fenomeno di violenza, sia fisica che psicologica, rappresentato del crescente diffondersi di atti di bullismo e cyberbullismo soprattutto tra i giovanissimi. A questo proposito il tenente Putortì ha illustrato ai ragazzi in modo semplice, ma molto efficace con il supporto di alcune slide, i punti cruciali di quello che non è ormai più solo il manifestarsi di prepotenza su chi è più debole, ma assume contorni più gravi nel momento in cui, passando in rete o sui social, tende a dare un’illusione di impunità. Alcune informazioni molto importanti su un uso consapevole e attento della rete, spesso utilizzata senza adeguata conoscenza dei rischi, nonché l’invito a non restare in silenzio davanti a situazioni vissute o di cui si è a conoscenza, hanno suscitato poi ulteriori domande che hanno reso l’incontro molto animato e partecipato. Conoscere da vicino l’attività delle Forze dell’Ordine e dei suoi corpi speciali nella quotidianità sociale e civile, ha quindi consentito ancora una volta agli alunni di prendere meglio consapevolezza del loro ruolo a tutela dei cittadini e delle regole che reggono la convivenza civile per imparare a rispettarle.

incontrocarabinieri2017-3incontrocarabinieri2017-4incontrocarabinieri2017-5

noi-magazine-del-4-5-2017

I commenti sono chiusi.