Integrazione disabili e con Bisogni Educativi Speciali

Integrazione scolastica degli alunni diversamente abili

Legge 517/1977; Legge 104/1992; Legge 9/99 art.2 in regime di autonomia scolastica

Nell’Istituto comprensivo operano 9 insegnanti di sostegno per un totale di 16 alunni diversamente abili. Nel rispetto della vigente legislazione scolastica, l’attività di sostegno realizzata nella nostra scuola intende favorire lo sviluppo delle abilità socio-relazionali, finalizzate al raggiungimento di un’adeguata comunicazione fra tutti gli alunni, prerequisito indispensabile per impostare una corretta attività educativo-didattica nel contesto classe. Al tempo stesso si propone di recuperare le abilità di base di ogni singolo alunno e di svilupparne al meglio le potenzialità. Pertanto, considerate le diversificazioni delle disabilità degli alunni, riferite sia alla sfera cognitiva che emotivo-relazionale e psicomotoria, le modalità di intervento sugli alunni saranno individuate singolarmente ed esplicitate nel P.E.I.. Tali interventi, riferiti sia al recupero delle abilità di base, che allo sviluppo di competenze socio-relazionale, saranno costantemente verificate con prove mirate rispettando i tempi di apprendimento di ciascun alunno. L’attività di rinforzo sarà la costante dell’intervento dell’insegnante specializzato che utilizzerà le strategie più idonee per mantenere nel tempo gli apprendimenti programmati. Ogni docente si avvarrà di mezzi e strumenti più adeguati, per rendere il più efficace possibile l’intervento didattico-educativo. Si attiveranno laboratori (pratico-operativo-sportivi), intesi a stimolare la capacità di operare nel concreto e di acquisire una migliore conoscenza di sé attraverso l’esperienza  personale, per raggiungere  così una maggiore sicurezza .

Alunni Disabili e con Bisogni Educativi Speciali

Il nostro Istituto, ispirandosi alla normativa vigente, decide di perseguire la “politica dell’inclusione” e di “garantire il successo scolastico” a tutti gli alunni che presentano una richiesta di speciale attenzione, pertanto, adotta la personalizzazione della didattica e le misure compensative e dispensative, nella prospettiva di una presa in carico globale ed inclusiva di tutti gli alunni.

FINALITÀ GENERALI
  • garantire il diritto all’istruzione e i necessari supporti agli alunni: Disabili – DSA – BES
  • favorire il successo scolastico e prevenire blocchi nell’apprendimento di questi alunni, agevolandone la piena integrazione sociale e culturale
  • ridurre i disagi formativi ed emozionali, favorendone al contempo la piena formazione
  • conseguire una adeguata formazione che preveda un ruolo attivo degli insegnanti e degli altri soggetti in partenariato
ATTIVITÀ
  • Organizzare laboratori a piccoli gruppi e/o classi aperte
  • Utilizzare in modo graduale e progressivo metodologie e tecniche integrate
  • Partecipare a progetti che coinvolgono alunni in difficoltà ed i loro compagni;
  • Promuovere la continuità educativa fra i diversi gradi di scuola;
  • Effettuare un’accoglienza organizzativa e didattica degli alunni in entrata.
RISULTATI ATTESI
  • Successo formativo
  • Costruzione dei progetti di vita
  • Performance di apprendimento sempre più efficaci.